51. Donatella Bisutti
Rosa alchemica



Poesia dunque come testimonianza di un’esperienza spirituale [...], come timido tentativo di dar bellezza a qualcosa che è terribile e oscuro, ossia il Sacro [...]

(dalla prefazione di António Fournier)





Rosa alchemica

Il breve spazio dell’eterno
nel cuore della rosa
specchio di fiamma al sole
fuoco d’acqua che posa
con grazia sullo stelo.





Novità - disponibile nelle migliori librerie




51. Donatella Bisutti
Rosa alchemica
prefazione a cura di
António Fournier
pp. 156, € 14,00
2011
ISBN 978-88-8306-225-4

Novità - disponibile

info@poesia.it

Notizie sull’autore:
Donatella Bisutti (Ponte delle Grazie, Firenze 1992, ristampato in Antologia della poesia latina, Mondadori 1993) e poesie di César Vallejo,Tristan Corbière, Yves Bonnefoy e Rosanna Warren. Per Crocetti Editore ha pubblicato Dispersi gli alleati (Aryballos 15), Il torto della preda (Aryballos 22), Qualche notizia del tempo (Aryballos 31) e Il sandalo di Empedocle (Aryballos 37).


 

52. Mario De Santis
La polvere nell’acqua



La polvere nell’acqua di Mario De Santis è una raccolta poetica che narra, con misto di realismo e aperture visionarie, il paesaggio storico dei nostri anni.
Con un richiamo alla grande lirica del ’900 (da Sereni a Celan), ma anche nella consapevolezza che vada ingaggiata una battaglia con la realtà brutale delle cose: da qui la scelta di un verso lungo, il rifiuto di ogni gergo poetico, a favore di un linguaggio diretto e della forma dialogante.

 


(prima)

In principio il giorno ha la memoria di una farfalla
è l’ostaggio dell’oscurità che muore. Due fiocchi
di viola nel cielo, era un tempo vuoto e gemello
di una clessidra che sa
d’essere due lacrime dallo stesso occhio
che si baciano, due gocce
che non sanno di vivere nella stessa pioggia,
né di trattenere tanta polvere, che soffierà.

 







Novità - disponibile nelle migliori librerie











Matesis_Aldebaran

 

52. Mario De Santis
La polvere nell’acqua

pp. 72, € 10,00
2012
ISBN 978-88-8306-238-4

Novità - disponibile


info@poesia.it

 

Notizie sull’autore:
Mario De Santis è nato a Roma nel 1964. Laureato con Biancamaria Frabotta in Letteratura italiana contemporanea con una tesi su Cesare Viviani, dalla fine degli anni ’80 scrive di letteratura (in particolare collabora con il mensile “Poesia”) e si occupa di libri come giornalista radiofonico.
Attualmente è ideatore e conduttore di programmi per Radio Capital, emittente del Gruppo Espresso, tra cui il settimanale di arti e narrazioni “Soul Food”. Ha pubblicato la raccolta poetica Le ore impossibili (Empiria 2007). Vive a Milano.

 


53. Roberto Rossi Precerutti
La legge delle nubi



La legge delle nubi è la nuova raccolta poetica di Roberto Rossi Precerutti, una delle voci più importanti di questi anni.
Comprende testi composti dal 2006 al 2010.



Frutti tardivi

Entrare in una vita non tua, quasi
sconosciuta, come se in quei misteri
quieto dimorasse Amore, o i sentieri
di vicine perdite e ombra invasi

fossero d’incomprensibile
basica
luce: cosí, con nuova audacia ai neri
confini di un giorno morto, disperi
solo del tuo frutto tardivo, spasimo

di insorte dimenticate parole
a fermare i passi sopra affocati
tappeti, dietro finestre tremende –

sai che tutto, tutto si forma e splende
nell’aperto, nell’alto, o per stipati
piccoli inizi si consuma un sole.







Novità - disponibile nelle migliori librerie






Kallifatidis_Sette_ore_in_Paradiso

53. Roberto Rossi Precerutti
La legge delle nubi

pp. 164, € 15,00
2012
ISBN 978-88-8306-237-7

Novità - disponibile

info@poesia.it



Notizie sull’autore:
Roberto Rossi Precerutti è nato l’8 giugno 1953 a Torino, dove vive, da famiglia lombardo-piemontese di antica origine (i Rossi dalla Manta, al cui ramo fiorentino appartenne Ernesto Rossi, insigne figura di antifascista, politico ed economista). Ha pubblicato il suo più recente lavoro poetico in Anagrammi (1988) e Musiche da cantar solo (1994). Per l’editore Crocetti ha curato Le più belle poesie di Stéphane Mallarmé (1994, collana Omicron 7) e Le più belle poesie di Arthur Rimbaud (1995, collana Omicron 10) e, oltre alla raccolta di sonetti caudati Elogi di un disperso mattino (2003, collana Neòteroi 2), aveva già pubblicato, sempre in questa collana, i volumi di versi Rovine del cielo (2005) e Una meccanica celeste (2000). Sulla rivista “Poesia” sono apparse sue traduzioni da Arnaut Daniel e altri trovatori, André Gide, Robert Desnos, Luis De Gòngora, Marguerite Yourcenar e altri. Suoi inediti sono stati ospitati in “Nuovi Argomenti” e “Poesia”.

 

54. Daniele Piccini
Inizio fine




Ora è il tempo di entrare nell'inverno

Ora è il tempo di entrare nell'inverno.
Sfiammata la stellata,
è la via battuta dai tordi,
dai tempestosi suoni dei colombi,
dai soffi delle tortore
che si ripetono al mondo.
Batteranno ore e ore alla torre
di un borgo, senza alcuno a
svegliarsi, senza l'alba
protetta da un chiamare.
Ora vieni, che è inverno,
scendi con noi a distendere ossa
dissaldate dal freddo,
il sangue morto dell'anima idraulica
sí che si svegli il soffio. O scenda immane,
doppia e senza fiammella, un'altra pace.





Novità - disponibile nelle migliori librerie



56. Daniele Piccini
Inizio fine

pp. 124, € 12,00
2013
ISBN 978-88-8306-255-1

Novità - disponibile

info@poesia.it




Notizie sull’autore:
Daniele Piccini è nato a Città di Castello (Perugia) il 15 aprile del 1972. Insegna all'Università per stranieri di Perugia e vive per lo più a Sansepolcro (Arezzo). Ha pubblicato edizioni critiche di poeti trecenteschi, curato un'edizione commentata del Ninfale Fiesolano di Boccaccio e un'antologia di poeti del secondo Novecento (La poesia italiana dal 1960 a oggi, 2005 e 2012). Nel 2008 ha dato alle stampe il libro di saggi Letteratura come desiderio. Collabora a giornali e riviste. Tre sono i suoi precedenti libri di poesia: Terra dei voti (Crocetti, Milano 2003), Canzoniere scritto solo per amore (Jaca Book, Milano 2005), Altra stagione (Aragno, Torino 2006). Nel 2013 è apparsa una scelta di suoi testi, con traduzione inglese, intitolata A Breath in Creation. Collected Poems, a cura di Irene Marchegiani (Gradiva, New York).

 

55. Lucio Mariani
Canti di Ripa Grande



Mikonos


Sono tornato all’isola dei venti
dove svetta e governa fra i gerani
il girasole.

Dove la canna inarca lance al meltemi
che fa calva la roccia e scala al mare,
farneticando fra rovigli bruni
fra bruni grilli e brune lagartíglie
in concerto di fasci sibilanti sulla battigia,
tentativi di turbine, poi mille costure all’acqua.

Strappa il cielo una nuvola.
Il bavero del vecchio caicco
si gonfia, è un fico maturo,
vola come un messaggio verso Delo
porta sacra del divino intervallo.
Qui una regola di civiltà pietosa
non consentiva nascita né morte.

Laggiú tra le sedie cresciute sulla spiaggia
Chatzidakis piange la sorte del postino
con tutte le corde delle correnti di mare.

Si scorda dove porta la strada.



57. Lucio Mariani
Canti di Ripa Grande

postfazione a cura
di Luca Canali
pp. 124, € 12,00
2013
ISBN 978-88-8306-254-4

Novità - disponibile


info@poesia.it






Notizie sull’autore:
Lucio Mariani è nato a Roma, dove vive. Nell’arco di oltre trent’anni ha pubblicato 13 libri di poesia. Molte sue liriche sono
state tradotte in Francia, in Grecia, in America, in Portogallo e in Spagna. Un’antologia è apparsa recentemente negli
Stati Uniti sotto il titolo Echoes of Memory (Wesleyan University Press, Middletown 2003). Ha tradotto i Carmi Priapei
(Ponte delle Grazie, Firenze 1992, ristampato in Antologia della poesia latina, Mondadori 1993) e poesie di César Vallejo,
Tristan Corbière, Yves Bonnefoy e Rosanna Warren. Per Crocetti Editore ha pubblicato Dispersi gli alleati (Aryballos 15),
Il torto della preda (Aryballos 22), Qualche notizia del tempo (Aryballos 31) Il sandalo di Empedocle (Aryballos 37) e Parola estrema (Aryballos 46), Farfalla e segno. Poesie scelte (Aryballos 48)


 

CROCETTI EDITORE
Via E. Falck, 53 - 20151 Milano
tel. +39 02 3538277

EditRegion4

 

CREDITS CHI SIAMO INFO LINKS