1. Antonino Ercolino
Luna calante


Una lunga lettera scritta a una donna mai dimenticata per raccontare a se stesso e a lei il lento ardere di un’ossessione: una storia che finalmente trova la via di scampo della scrittura. Le parole di Antonino Ercolino sono passate per il setaccio di una lunga pazienza, dolorosa e meticolosa come quella di chi ha conosciuto il disinganno ma non ha smesso di amare. E il suo protagonista è cosí, uno che ha costeggiato l’orlo di un baratro e, al salvo dalla tempesta, ma con i segni ben impressi del suo passaggio, riguarda la sua stagione piú bruciante. La vita comincia e finisce con l’amore: è una questione d’amore. Colui che scrive questa lettera, e trema scrivendola, lo sa bene. Irene, la figura che un se stesso ragazzo intravvede dietro i vetri di una finestra, tra le corti frondose di un viale, è una creatura eternamente presente, risorta dal profondo. Irene porta con sé il suono dolce delle stagioni, conosce il segreto che turba le stelle, le orbite impassibili del cielo. Lui la cerca oscuramente nei quadri, nella tela impressa a fuoco dal colore. La insegue nelle trame di incontri rimandati, occasioni di un’adolescenza braccata dal proprio destino. Irene, la rivelazione, il tormento. Cosí questo romanzo ci racconta non un amore, ma l’amore stesso, la sua ossessione, il suo oscuro dominio. Per dirci che forse dalle ceneri di un fuoco sacrificale si può ancora rinascere. Perché l’amore ha un nome grande come quello di Dio.





1. Antonino Ercolino
Luna calante

pp. 136, € 9,50
2002
ISBN 88-8306-058-X

Notizie sull’autore:
Antonino Ercolino è nato nel 1956 a San Giovanni Rotondo, sul Gargano. Da molti anni si dedica alla scrittura e alla pittura. È del 1980 una raccolta di versi pubblicata in proprio, cui seguirono poesie sparse e note diaristiche per il progetto di un nuovo libro, un romanzo, rinviato lungo un decennio (1988-1998) quasi esclusivamente assorbito dall’impegno della pittura. Nel 1999 – illuminante la lettura di Virginia Woolf – il ritorno a quel germe di romanzo. La stesura definitiva di Luna calante, sua opera prima in prosa, risale all’agosto dello stesso anno.


 

2. Enrico La Stella
L’amore giovane

IN PREPARAZIONE








 

3. Matteo Failla
Lei! Madame Grenadier


Marco è un ragazzo come tanti: studente di Lettere moderne, una spiccata sensibilità estetica, la passione per la scrittura come porta privilegiata per capire se stesso e il mondo. E un amore che finisce. Proprio questa vicenda sentimentale sarà l’occasione per dare un taglio netto a una realtà che non gli offre più stimoli; decide allora di partire per Parigi, città che già conosce e che ha imparato ad amare. Qui incontrerà Giulia, per la quale proverà un amore folgorante e appassionato, e soprattutto madame Grenadier, un’anziana signora che insegnerà a Marco, maieuticamente, ad apprezzare e a valorizzare la parte migliore di sé: la sua razionalità.
Tra labirinti di strade e le meraviglie di una Parigi soffusa e incantata, tra chiacchierate filosofiche sul senso della vita e corse disperate dietro una ragazza che sempre gli sfugge, Marco imparerà ad affrontare il dissidio che più d’ogni altro caratterizza e arricchisce la vita dell’uomo, quello tra ragione e sentimento.
L’“effetto nebbia” che Failla riesce a creare è notevole: tutto appare semplice e nitido, ma qualcosa di poco chiaro sembra affiorare: i contorni delle cose, le figure che si muovono sulla scena paiono dissolversi... E il non detto che attraversa le pagine di questo romanzo fa crescere la tensione, fino al sorprendente finale.





3. Matteo Failla
Lei! Madame Grenadier

pp. 180, € 12,50
2003
ISBN 88-8306-112-8

Notizie sull’autore:
Matteo Failla è nato a Milano nel 1978. Collabora con alcune testate giornalistiche. Lei! Madame Grenadier è il suo romanzo d’esordio.


CROCETTI EDITORE
Via E. Falck, 53 - 20151 Milano
tel. +39 02 3538277
Ufficio stampa addettostampa71@tiscali.it

EditRegion4

 

CREDITS CHI SIAMO INFO LINKS